DSCF0246DSCF0238pessola5
La valle del Pessola

Selvaggia, spettacolare, e di grande interesse geologico-naturalistico, la valle del Torrente Pessola si può facilmente raggiungere dalla valle del Ceno. Risalendo la valle , dai ripidi versanti, avvolti dalla fitta vegetazione, emergono le potenti strutture sedimentarie delle formazioni geologiche delle arenarie diRanzano e delle Marne di Monte Piano e più in sù nella valle, il monte Pareto , formato dagli strati del Flysch del M. Cassio. Gli strati geologici affioranti, studiati dalla comunità scientifica internazionale, rivelano dettagli straordinari, indice di un'antica dinamica marina, che trova riscontri anche nell'attuale. Nella Val Pessola, i geologi hanno scoperto per esempio, che, l'andamento dei "fiumi sottomarini" nel loro tratto finale, era sinuoso, proprio come accade sulla superfice terrestre. Le importanti osservazioni geologiche, rilevate in questa valle, sono ritenute di primaria importanza per la ricostruzione degli ambienti antichi a scala mondiale.

Spettacolari appaiono gli strati strapiombanti del Monte Pareto, appartenenti alla formazione del Flysch di Monte Cassio da cui si è originata la stupenda morfologia della media Val Pessola di cui le foto che seguono non sono esaustive dello spettacolo offerto.

Anche da punto di vista botanico, questa valle offre delle piacevoli sorprese. Sono state segnalate la rara Peonia (Peonia officinalis), il velenoso Ranuculus bulbonus, il ricercato Scorpirus muricatus, una variopinta leguminosa e strani ibridi del genere Ophrys.

pessola11DSCF0253

 

Site Map